Falafel veg con aglio orsino

tutti i diritti riservati

Falafel veg con aglio orsino adatte anche per i celiachi

Se avete la fortuna di abitare vicino ad un bosco, dove magari scorre un piccolo corso d’acqua, non potete fare a meno di incontrare l’aglio orsino. Adoro il profumo delle sue foglie  che resta sulle mie mani quando le raccolgo per usarle, in questo caso, per le mie falafel verdi totalmente vegetali ed adatte anche per i celiachi.
L’aglio orsino, se trova il giusto habitat, riesce a tappezzare le radure boschive creando un paesaggio da fiaba e dona ai piatti un sapore di aglio selvatico, delicato e caratteristico.
Raccoglietelo prima della fioritura per avere un effetto ancor più delicato nei vostri piatti.

aglio orsino nel bosco

Ricetta falafel verdi con aglio orsino

Le falafel sono un piatto mediorientale facile da realizzare, ecco gli

Ingredienti per 2 persone

220 grammi di ceci secchi, 1 scalogno medio, 30 foglie di aglio orsino senza picciolo (circa 30 grammi), sale e pepe rosa q.b., coriandolo secco q.b., 1 cucchiaio colmo di farina di riso, 1 cucchiaino raso di bicarbonato, olio di arachidi per friggere, q.b.

falafel con aglio orsino

Preparazione

Il giorno prima porre in ammollo in acqua fredda o tiepida i ceci secchi. Aspettare 24 ore finchè essi non aumenteranno di volume, assorbendo parte dell’acqua, poi scolarli in un colapasta.
Nel mixer mettere le foglie di aglio orsino lavate e lo scalogno sbucciato e tagliato a tocchetti. Azionare e tritare, quindi aggiungere i ceci crudi, debitamente scolati dall’acqua dell’ammollo. Tritare fino ad ottenere una miscela leggermente pastosa. Poi travasare in una ciotola. Quindi aggiungere il coriandolo secco a proprio gusto, il sale ed il pepe.  Mescolare e per ultimo addizionare un cucchiaio colmo di farina di riso ed un cucchiaino scarso, raso, di bicarbonato ed amalgamare. Questo servirà per dare morbidezza all’interno delle polpettine.

Le sostituzioni ed aggiunte

Se non abitate vicino ad un bosco potete sostituire le foglie di aglio orsino con un mazzetto di prezzemolo fresco, misto ad uno di coriandolo fresco, oppure solo prezzemolo ed un quarto di spicchio di aglio.
Per le spezie invece potete decidere se usare un altro tipo di pepe. Io preferisco il rosa perchè è più delicato ed a volte oltre al pepe aggiungo anche un pizzico di paprika affumicata ed uno di cumino nell’impasto.
Ma torniamo al composto di ceci ed orsino… vi accorgerete di aver fatto bene qualora questo risulti omogeneo e lavorabile con le mani. A questo punto è possibile coprire la ciotola dell’impasto con una pellicola trasparente e mettere a riposare in frigo per 30 minuti prima di procedere a formare le polpettine verdi.

impasto delle falafel

La formazione delle falafel

Prima di formare le falafel ho aspettato la mezz’oretta di riposo in frigo e poi per farle tutte uguali mi sono aiutata con lo strumento del gelato, quello per formare le palline

Questo mi ha permesso di usare la stessa quantità di impasto per ogni polpetta, che poi ho rifinito facendole girare singolarmente tra le mani.

falafel verdi di aglio orsino

La cottura

La cottura è avvenuta in una padella tipo wok, ove ho versato abbondante olio di arachidi, per far restare immerse tutte le polpette.
Le polpettine vanno immerse nell’olio solo quando questo è bollente. Se ponendo la prima si vedono le bollicine tipiche della frittura è perfetto. La cottura è al punto giusto quando le polpettine appariranno visibilmente dorate.

A questo punto è possibile scolarle con una schiumarola e porle sulla carta assorbente.
Se non amate la frittura potete anche farle cuocere in forno ungendo la teglia con olio di oliva.

falafel veg e per celiaci

Come mangiarle

Le falafel si possono mangiare al naturale con una spruzzata di limone oppure accompagnate da hummus o salsa thaina o salse a base di yogurt. Si possono inserire nella pita o mettere su un piatto con una bella insalata fresca.

falafel con la natura

Le vitamine e le proprietà della ricetta

I ceci tra le altre cose contengono molto potassio, vitamina A, B,  mentre l’aglio orsino è ricco di vitamina C, poi A, B, e PP. Esso tra l’altro ha proprietà disintossicanti, diuretiche, antibiotiche, depurative, soprattutto allo stato a crudo. Inoltre è molto più digeribile dell’aglio.

Per approfondire sull’aglio orsino leggi il mio articolo cercando  su google: “Aglio orsino Calliopea”, oppure clicca qui. In quell’articolo troverai anche la bibliografia a cui ho fatto riferimento per descrivere la pianta.

aglio orsino

Tutti i diritti sono riservati

Indicazioni e proprietà erboristiche delle piante e dei fiori sono riportate a titolo indicativo, con indicazione della bibliografia e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione, ricetta medica ed alimentare. naturainmentecalliopea.it non garantisce sulla validità dei contenuti riportati in questo sito. La verifica individuale indipendente è sempre raccomandata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *