Bavaresi alle violette dei prati

(Tutti i diritti riservati)

Bavaresi alle violette dei prati

Siamo a fine febbraio e le violette sono in fiore. Il loro profumo satura l’aria preannunciando la primavera. Tutto intorno a me, tra il verde dell’erba compaiono spot viola di una dolcezza infinita, tanto è che sto pensando di creare un dolce floreale, bicolore da gustare alla fine di una cena romantica. Nulla di più indicato di un dessert al cucchiaio fresco e profumato come delle piccole bavaresi alle violette dei prati, quelle il cui nome botanico è viola odorata o mammola. Sono conscia che siano dei dolci floreali al cucchiaio, ma ho voluto chiamarli bavaresi per dare l’idea di un dolce cremoso addensato naturalmente con agar agar.

violette dei prati raccolta

Ricetta delle bavaresi alle violette

Ingredienti per 4 bicchieri del diametro di 8 cm. ed alti 6 cm.

Per la gelatina alle violette: 350 ml. di acqua calda, 10 grammi di fiori di violetta, 4 cucchiai di zucchero bianco, 10 ml. di succo di limone, 4 grammi di agar agar in polvere.
Per la bavarese allo yogurt alla vaniglia: 100 ml. di latte, 170 grammi di yogurt greco alla vaniglia, 2 cucchiaini colmi di miele, 1 pizzico di polvere di vaniglia, 2 grammi di agar agar in polvere.

violette dei prati

Preparazione

Procurarsi 4 bicchieri di vetro delle dimensioni indicate in ricetta oppure delle formine di silicone. Preparare la gelatina seguendo questa procedura. In un mortaio pestare i fiori di violetta con lo zucchero fino ad ottenere uno zucchero viola e trasferire in una caraffa pirex graduata. Fare bollire l’acqua nel bollitore utilizzandone 350 ml.. Versare l’acqua sulle viole zuccherate, come per fare un infuso. Mescolare e lasciare infondere per almeno 10 minuti. Quindi filtrare l’infuso con un colino trasferendolo in un pentolino capiente. Mettere al fuoco ed aggiungere il succo di limone e mescolare. Spolverare di agar agar, girare per amalgamare e cuocere per almeno tre minuti. Distribuire nei bicchieri o nelle forme di silicone e fare raffreddare a temperatura ambiente e poi nel frigo.
Preparare la bavarese ponendo in un pentolino il latte con il miele e la vaniglia. Mescolare e quando inizia ad intiepidirsi aggiungere 2 grammi di agar agar in polvere, quindi mescolare bene e cuocere per almeno tre minuti. Togliere dal fuoco ed aggiungere lo yogurt greco girando con una frusta. Versare la crema ottenuta sopra la gelatina di viole ormai fredda e porre a raffreddare in frigo per qualche ora prima di servire. Servire nei bicchieri o sformare. Decorare con violette appena colte.

bavaresi alle violette dei prati

Raccolta delle violette

Le violette dei prati sono fiori spontanei profumati ricchi di olio essenziale, minerali, vitamine ed antiossidanti. Meglio coglierle in mattinate senza vento e rugiada ed utilizzare a brevissimo tempo.  Per approfondimenti leggere il mio articolo sulla viola odorata o mammola.

violette

Un libro di ricette con fiori, erbe selvatiche ed aromatiche

Se ti piace la cucina con i fiori e le erbe selvatiche ti propongo il mio libro  intitolato: MangiAmo i fiori per sperimentare le mie ricette. Trovererai anche le schede identificative delle piante, le ricerche scientifiche sui poteri antiossidanti delle erbe selvatiche e dei fiori e tante altre curiosità.
Si può trovare il libro sul sito www.youcanprint.it o su altri store on line come amazon, lafeltrinelli e mondadori etc..

Tutti i diritti sono riservati
Il contenuto è disponibile in base alla licenza CC BY SA, se non diversamente specificato

Indicazioni e proprietà erboristiche delle piante e dei fiori sono riportate a titolo informativo, con indicazione della bibliografia. Declino pertanto ogni responsabilità sul loro uso a scopo curativo, alimentare, estetico. Naturainmentecalliopea.it non garantisce sulla validità dei contenuti riportati in questo sito. La verifica individuale indipendente è sempre raccomandata.

violette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *