Le margherite greche, Glebionis coronaria

Tutti i diritti riservati

Le margherite greche, Glebionis coronaria

Quelle che noi pensiamo margherite in Grecia in realtà si chiamano chrysanthemum coronarium o Glebionis coronaria. La bellezza di queste margherite greche sta nel fatto che i fiori possono essere bianchi agli apici e gialli alla base (var. Discolor) oppure solo gialli (var. Coronarium).

Glebionis coronaria isole greche piccole cicladi

Descrizione

Glebionis coronaria è una pianta erbacea della famiglia delle asteraceae alta tra i 20 ed i 60 cm… Essa è una pianta annuale che produce tanti fiori che creano estesi raggruppamenti di colore, che caratterizzano i paesaggi primaverili delle isole greche e non solo. Le numerose foglie dela pianta sono finemente divise, con lobi lanceolati e dentati. I fiori sbocciano da peduncoli fiorali ingrossati, nel periodo compreso tra aprile e luglio.  Essi assomigliano a margherite i cui fiori possono essere bianchi agli apici e gialli alla base (var. Discolor) oppure solo gialli (var. Coronarium). La pianta è aromaticamente profumata. I frutti sono acheni.

Glebionis coronaria piccole Cicladi

Etimologia ed altri nomi

L’etimologia della pianta è incerta, anche se il termine “coronaria” fa riferimento alla disposizione dei petali sul fiore. La pianta Glebionis coronaria è conosciuta come chrysanthemum coronarium, crisantemo giallo e fior d’oro. Alcuni dei nomi inglesi della pianta sono crown daisy e garland chrysanthemum. Il nome greco del fiore è Χρυσάνθεμο το στεφανωματικό (μαντηλίδα).

Glebionis coronaria

Habitat e distribuzione

Glebionis coronaria cresce nei prati aridi, negli incolti, lungo i bordi dei sentieri e delle strade, nelle zone degli ulivi, poi in zone ruderali soleggiate da 0 a 600 metri s. l. m. . Essa è una specie mediterranea diffusa quasi ovunque. In Italia centro meridionale non è presente solo in Umbria. Le mie foto sono state scattate nelle isole greche piccole Cicladi, ove il boom della fioritura è in maggio. La pianta però cresce anche nelle isole Ionie, a Creta e nelle isole egee. 

Glebionis coronaria isola di Heraklia

In cucina

Le foglie ed i giovani getti della pianta sono edibili, sotto forma di verdura, e per aromatizzare le insalate ed altri piatti.

La mia ricetta prevede di bollire per pochi minuti, una manciata di giovani getti fogliari di Glebionis coronaria, colti prima della fioritura, per poi strizzarli e condirli con olio extra vergine di oliva e semi di sesamo, sale e succo di limone q.b..

La mia ricetta con Glebionis coronaria

La pianta di Glebionis coronaria è ricca di antiossidanti ed oli essenziali come la canfora che conferiscono aroma. Contiene beta carotene, minerali come potassio, calcio, magnesio e fosforo, ferro e  vitamine  A, C, K.

Glebionis coronaria fiore var. Discolor

Bibliografia

Flora del Mediterraneo, Schonfelder, Ricca Editore, 2014
Fiori spontanei del Mediterraneo, David Burnie, Fabbri Editori, 1995

Glebionis coronaria fiore

Tutti i diritti sono riservati

Indicazioni e proprietà erboristiche delle piante e dei fiori sono riportate a titolo indicativo, con indicazione della bibliografia e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. naturainmentecalliopea.it non garantisce sulla validità dei contenuti riportati in questo sito. La verifica individuale indipendente è sempre raccomandata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *