Sperimentazione dei giocattoli per galline peck toy “Rocky” ed “Elvis” di Omlet

Tutti i diritti sono riservati

Sperimentazione dei giocattoli per galline Rocky ed Elvis

Oggi sono molto felice, perché ho deciso di sperimentare i nuovissimi giocattoli per galline peck toy “Rocky” ed “Elvis” di Omlet.
Ho stabilito di testare questi fantastici giocattoli per galline su quelle della mia vicina di casa, la signora Angiolina, che ora vi andrò presentare.
Angiolina, è una donna semplice e sorridente dalla quale traspare un affetto smisurato per gli animali (non solo galline).
Tutto questo amore si percepisce osservando le sue galline ovaiole, così sane e vivaci, vedendole scorrazzare nel pollaio sotto casa.

CON ANGIOLINA

La sperimentazione dei giocattoli porta cibo di Omlet

Premetto che quando decisi di sperimentare i nuovi giocattoli di Omlet pensai proprio a Lei, una donna d’altri tempi, abituata a crescere animali in modo naturale, basandosi solo sulla sapienza, tramandata dagli insegnamenti di suo padre, un vecchio agricoltore, che ne allevava parecchi, sicuro dell’innata ed istintuale saggezza contadina.
Per questo la sfida fu ancora più ardua, perché si trattava di capire se delle galline così ruspanti, da sempre abituate a vivere in equilibrio nel loro pollaio, con le loro consolidate abitudini alimentari, potessero, in qualche modo, cambiarle, privilegiando Omlet.

Ecco come funzionano…

Volevo capire se queste galline, non addomesticate, come le mie (a cui manca solo la parola), potessero interagire tra loro, nella condivisione del cibo, in un momento ricreativo, ludico importante.
Così, studiata la location adeguata nel pollaio, riempii di mais e granaglie i peck toy Omlet e fissai il gambo di quello fatto a forma di fiore (Elvis) nel terreno e poi sospesi l’altro (Rocky) ad un’altezza adeguata, fissandolo con il suo resistente filo, pronta ad osservare che cosa sarebbe successo tra le commensali in attesa del banchetto.

FELICITA’

I giocattoli porta cibo sono belli e funzionali

Premetto che fu estremamente facile assemblare ed utilizzare questi due giocattoli di Omlet, destinati agli avicoli. Questi simpatici contenitori che io definisco “giochi porta cibo”, di cui constatai nel tempo l’estrema resistenza, sia per i materiali impiegati nella realizzazione, sia per il design simpatico ed accattivante.
Questo lo dico perché sperimentai per settimane i peck toy Omlet appurandone in primis l’estrema funzionalità per gli avicoli.

PRIMA TU…

Osservo l’efficacia dei giocattoli porta cibo

Le galline di Angiolina, infatti, dopo una fase iniziale di studio dei due giocattoli, iniziarono ad assaporare il cibo dapprima da Elvis, forse perché, essendo fissato nel terreno, era meno soggetto ad oscillazioni e consentiva loro di approvvigionarsi in maniera più rapida. Le osservai a lungo in questa fase per vedere se con il becco avrebbero saputo individuare le granaglie, per farle fuoriuscire dai buchi di rilascio presenti su Elvis, e con gioia condivisi il loro momento conviviale domandandomi che cosa sarebbe successo in seguito con Rocky.

CHE GINNASTICA…

E le galline fanno ginnastica…

Con Rocky fu altrettanto divertente guardarle perché constatai che questo giocattolo dava loro maggiore possibilità di mobilità nel pollaio.
Questo avveniva proprio nel momento del loro pranzetto, rendendole magnifiche atlete, sicure dei loro movimenti ginnici, tra uno spuntino e l’altro.
Fu veramente simpatico scrutarle mentre si cibavano dai fori dei giocattoli, usando l’astuzia, di far cadere a terra, anche più granaglie simultaneamente, per quelle di loro che non riuscivano a cibarsene direttamente dai giocattoli, visto che il banchetto era per molte.

SONO PIU’ FURBA

Proprio una bella ginnastica …

Fu così spassoso che Angiolina ed io ridemmo tutto il tempo, osservandole mentre si muovevano in quella loro ginnastica ritmica stimolate.
Un’esercizio fisico che le costringeva a spostarsi di qui e di la, ingegnandosi in mille gestualità di capo, becco e corpo.
Così le osservammo nutrirsi, senza ingozzarsi, in modo fisiologico ed equilibrato.
Ringrazio Omlet.it che inventa sempre qualcosa di nuovo ed utile per le nostre pennute, facendoci divertire, in una doppia e salutare pet terapy!

Patrizia Gaidano@ Copyright

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *