Semprevivo o limonium, fiore del ricordo

(Tutti i diritti riservati) 

Il semprevivo è il mio fiore del ricordo

Ho sempre pensato di tenere vivo un ricordo con un fiore che non diventasse mai brutto nel tempo, che non morisse mai. Per questo amo il fiore del semprevivo o limonium (statice sinuata). Ne tengo sempre un bel vaso di fianco alla fotografia dei miei genitori.
I semprevivi esprimono il mio amore per loro e mi rimane la gioia di averli avuti in vita con me per un po’ di anni.

semprevivo, limonium

L’incontro con i semprevivi in Grecia

Ma dove ho incontrato per la prima volta, dal vero, in natura, il fiore del semprevivo?

I miei primi semprevivi li vidi  a Naxos in Grecia. Era luglio ed erano fioriti.
Crescevano spontanei lungo la costa vicino al mare.

Ma perchè crescevano vicino al mare, sulla costa?
Perchè  amavano quell’isola, per la ricchezza di sale contenuto nel terreno nativo.

limonium, Isola di Naxos, Grecia

Etimologia del semprevivo e descrizione

Il fiore del semprevivo in realtà si chiama  limonium o statice sinuata ed è un’erbacea della famiglia delle plumbaginaceae.
In inglese è chiamato  “mediterranean sea lavender” per il colore dei suoi fiori che varia dal celeste al violetto.

Semprevivi, piccole Cicladi, Iraklia

Habitat e coltivazione

Per crescere pridilege i suoli alcalini , i terreni sbbiosi, aridi, di solito in prossimità del mare, ma talvolta si sviluppa anche in zone interne.

limonium, semprevivo, Grecia

Descrizione dei fiori del semprevivo ed esposizione

I fiori che paion di carta, delicati, sono raccolti in infiorescenze compatte o pannicoli staccati a forma di arco.
I fiori sono ermafroditi e sono impollinati da api, mosche e vento, ma respingono le falene.
La pianta è autoriproduttiva, predilige il sole, ma può crescere anche in condizioni di semi ombra.
I fiori sbocciano da maggio a settembre. 
Le foglie lunghe fino a venti centrimetri sono lobate, mentre le ali degli steli sono larghe fino a tre millimetri.
Il limonium o semprevivo richiede poche cure ed è facile da coltivare perchè è una pianta originaria dell’area mediterranea che richiede un ambiente secco ed asciutto.

I colori dei semprevivi

Le proprietà erboristiche della pianta

Le radici contengono tannini e sono decongestionanti e depurative oltre a servire per prevenire le emorragie.

Bibliografia:
Fiori spontanei del mediterraneo, David Burnie, Fabbri Editori, 1995
Flora del mediterraneo, Schonfelder, Ricca Editore, 2014

Un vaso di semprevivi

Tutti i diritti sono riservati

Indicazioni e proprietà erboristiche delle piante e dei fiori sono riportate a titolo indicativo, con indicazione della bibliografia e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. naturainmentecalliopea.it non garantisce sulla validità dei contenuti riportati in questo sito. La verifica individuale indipendente è sempre raccomandata.

Per l’uso delle fotografie è necessario chiedere il consenso all’autore 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *