Petasites fragrans o pyrenaicus, vaniglia in inverno

Tutti i diritti riservati

Petasites fragrans o pyrenaicus, vaniglia in inverno

Come un’ape desiderosa di primavera sono attratta da una macchia di colore tra il verde di foglie scure, cuoriformi che tappezzano una parte di bosco, che termina in una valle. Così, man mano che mi avvicino, sento nell’aria un dolce profumo di vaniglia, che sa di coccola avvolgente. Sono i fiori di petasites fragrans o pyrenaicus che profumano di vaniglia, in inverno, durante la loro fioritura. Allora raccolgo qualche stelo di quei fiori profumati e li porto con me per trasportare a casa tutta la dolcezza della primavera alle porte.
Strada facendo, mi rendo conto della fortuna  di essere stata in compagnia di una pianta insolita che si è trovata così bene in quel luogo della mia terra, fino a tappezzarlo.

Petasites fragrans

Descrizione

Petasites fragrans o pyrenaicus è una piccola erbacea pelosa, della famiglia delle composite. E’ una pianta insolita dai rizomi profondi ed estesi. Le foglie basali della pianta sono cuoriformi o reniformi e con margine serrato. Le foglie basali sono lisce sopra e delicatamente pelose nella pagina inferiore. Esse sono presenti nella fase di fioritura della pianta.  I fiori si sviluppano su piccoli grappoli, all’apice di uno stelo cavo e leggermente peloso che ricorda gli steli della tossilaggine. Il colore dei fiori è bianco rosato ed il profumo ricorda la vaniglia. Essi fioriscono in inverno, da gennaio ad aprile. I fiori sono una precoce fonte nettarifera per le prime api.

Petasites pyrenaicus

Habitat e distribuzione

La pianta ama i luoghi ombrosi ed umidi, infatti se trova il suo habitat è molto invasiva e tappezzante. Cresce praticamente in tutta Italia con lacune in Puglia ed Abruzzo. La crescita spontanea della pianta sembra avvenire solo in Sicilia e Sardegna.  La pianta è mediterranea sia come origine sia come distribuzione.

Farfaraccio vaniglione

Componenti ed usi erboristici

Il farfaraccio contiene petasina, mucillaggini, resine, ed olio essenziale, oltre ad alcaloidi velenosi che fanno sì che la pianta debba essere usata con cura per le sue proprietà erboristiche. Infatti è noto che il farfaraccio sia un rimedio contro asma, tosse ed allergie.

Farfaraccio vaniglione

Etimologia ed altri nomi

Il nome petasites fa riferimento alle foglie della pianta che sembrano un cappello, mentre fragrans fa riferimento al profumo dei fiori.

Petasites pyrenaicus

Gli altri nomi della pianta sono: tussilago fragrans, petasites fragrans, tussilago pyrenaica, farfaraccio dei Pirenei e farfaraccio vaniglione.
Il nome inglese è sweet coltsfoot.

Tussilago fragrans
Bibliografia

Herbs, Lesley Bremness, Dorling Kindersley 1994

Mediaflora.com

Petasites fragrans

Tutti i diritti sono riservati

Indicazioni e proprietà erboristiche delle piante e dei fiori sono riportate a titolo indicativo, con indicazione della bibliografia e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. naturainmentecalliopea.it non garantisce sulla validità dei contenuti riportati in questo sito. La verifica individuale indipendente è sempre raccomandata.

Petasites ed ape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *