Perchè e cosa fa Natura in mente Calliopea

La scelta di un nome d’arte e nome del blog: Natura in mente Calliopea

Partiamo dalla fine di questo nome d’arte.
Perchè ho scelto questo lungo nome: Natura in mente Calliopea
Il nome Calliopea
  l’ho scelto per tanti motivi.
Calliopea
è un mollusco marino che si nutre di vegetali che possono continuare la fotosintesi anche all’interno dell’apparato del mollusco stesso. Questo lo trovo veramente affascinante, perchè la natura ci stupisce sempre in e con ogni sua forma vivente.
Tra le varie etimologie del nome Calliopea, la mia preferita è quella che significa: ‘dal bel e/o buon sguardo’. Così penso che sarebbe doveroso prendere esempio e ringraziare la natura sempre benevola ed accogliente nei confronti dell’uomo.
Calliopea  è anche la musa greca della poesia,  in particolare  di quella epica, ed esalta valori in cui credo ossia: l’amicizia, il  coraggio, l’amore, la  gratitudine e la pace.

naturainmentecalliopea.it

Da sempre “Verde dentro”

Sicuramente Calliopea non è il mio nome, anche se mi sarebbe piaciuto.
Io in realtà mi dovevo chiamare Silvia, ‘da selva’, almeno questo mi disse mia madre che,
  al momento della mia nascita, aveva ben altro a cui pensare e lo aveva dimenticato, ma si vede che il senso di questo nome era già entrato in me…

immagine tratta da wikipedia

La mia storia mi porta a vivere nel verde…

Infatti, dopo la mia nascita, i miei genitori, che vivevano in città, dovettero abbandonarla subito, a causa della mia salute cagionevole. Io infatti mi rifiutavo di mangiare e dormire perchè  “avevo bisogno di verde”.

Così i miei genitori decisero di vivere in campagna, nel piccolo paesino in collina ove ancora risiedo ed il miracolo avvenne facendo sì che recuperassi velocemente la salute.
Così i miei genitori si sentirono confortati nella loro scelta di ritorno alle origini.

La Natura ci aveva chiamati a vivere nel verde, il colore della mia vita.

Il verde poi, da semplice colore, sarebbe diventato anche la mia filosofia di vita.

la campagna di Pavarolo (to) Italy

La scelta della prima parte del nome : Natura in mente

il logo di www.naturainmentecalliopea.it

Per cui, visto che amo il mistero, non vi svelerò nemmeno il mio vero nome parlandovi, come vi dicevo, della mia scelta inerente la prima parte del nome del blog: Natura in mente.
Questo nome l’ho scelto perché sento la Natura dentro di me, nella mia mente, nei miei pensieri più profondi, nelle mie intenzioni ed emozioni.
Prendere esempio dalla Natura

Per questo ho deciso di scrivere sulla Natura, nel suo senso più amplio.
Infatti penso che la natura salverà il nostro cuore e ci riavvicinerà ad una vita semplice fatta di valori concreti dove la famiglia ha ancora un senso e dove ci si riesce ancora ad emozionare tornando bambini in un prato fiorito.

Per questo amo la Natura prendo esempio.

La Natura non si arrende,  si ricostruisce da se, resiste a deforestazioni, estirpazioni, diserbanti, urbanizzazione, prevaricazione umana e continua ad amarci,  nutrirci, curarci, confortarci e sostenerci.


La
  Natura per me è:

grande osservazione, perfezione, purezza, armonia,bellezza,
il nostro vero bisogno,
la nostra voce,
il colore, il profumo,la voce, il tatto
la forza, la gioia, il piacere, la spontaneità, lo stupore,
la lezione e l’insegnamento,
il mistero dell’universo,
il carpe diem,
la fede


Cosa fa Natura in mente Calliopea- attività

In questo blog e nella vita ho deciso di:

  • avvicinare le persone alla natura, facendo loro conoscere piante, erbe officinali, fiori, con passeggiate naturalistiche e merende floreali.
  • Insegnare ad usare i fiori selvatici e coltivati e le erbe officinali in cucina, con ricette e consigli culinari e giornate di scuola di cucina floreale.
  • Divulgare la conoscenza delle erbe e dei fiori con articoli, video,  anche attraverso la mia pagina facebook: natura in mente calliopea.
  • Valorizzare e promuovere piccoli produttori , scrivendo articoli intervista e video, a favore di chi crede ancora nella natura e coltiva nel suo pieno rispetto, senza uso di prodotti chimici.
  • Mettere a disposizione la mia esperienza con l’orto e gli animali da cortile con collaborazioni in merito.
  •  Far conoscere i fiori delle isole della Grecia (e dei luoghi che andrò a visitare) ed organizzare, per chi è interessato, vacanze green e passeggiate alla scoperta dei fiori endemici.
  • divulgare la mia esperienza su api e piante mellifere.
  • Far interagire e mettere in contatto le persone amanti del verde, imparando dalle esperienze che tutti possiamo raccontare.
  • Fotografare personalmente le piante ed i fiori per trasmettere e condividere con la fotografia tutte le emozioni che provo incontrando un nuovo fiore o pianta. Per questo ogni fiore avrà un volto e parlerà con il cuore attraverso i miei articoli e le mie pagine facebook (natura in mente calliopea e fiori parlanti).
  • Scrivere tutti i miei pensieri, denunciando le violenze sull’ambiente, con articoli, video e reportages.


Oggi, aprendo gli occhi al primo giorno d’estate ho pensato a tutto questo ed ho scritto il mio motto:

‘ogni anima che si eleva, eleva il mondo’.

 

 

Tutti i diritti sono riservati

Indicazioni e proprietà erboristiche delle piante e dei fiori sono riportate a titolo indicativo, con indicazione della bibliografia e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. Naturainmentecalliopea.it non garantisce sulla validità dei contenuti riportati in questo sito. La verifica individuale indipendente è sempre raccomandata.

6 Replies to “Perchè e cosa fa Natura in mente Calliopea”

  1. Giovanni Pellegrino

    Verissimo. Aspettiamo una bella pioggia che rinfreschi l terra, le piante, i fiumi.

    1. Patrizia Gaidano

      la pioggia è un dono

  2. tommaso maria gliozzi gliozzi

    Cara Patrizia,
    non ho capito dove si lasciano i commenti; forse qui dove sto scrivendo.
    Oggi ho letto il bell’articolo sul bergamotto; complimenti. Forse una delle prime piante che ho visto da bambino, perché in famiglia c’erano le piantagioni di bergamotto. Poi i francesi hanno smesso di usarne l’estratto nella produzione di profumi, preferendogli le essenze sintetiche. Oggi c’è un ritorno di quell’impiego (e di tanti altri utilizzi che tu descrivi così bene) e, quindi, della coltivazione di quella meravigliosa pianta.
    ciao, Tommaso Maria Gliozzi.

    1. Patrizia Gaidano

      grazie Tommaso, grazie per lo splendido commento sull’articolo del Bergamotto. I commenti si possono scrivere nella sezione commenti relativa a ciascun articolo che ho pubblicato. Tu hai solo inerito il commento nell’articolo sul perchè del nome del mio blog, ma non fa niente, apprezzo tantissimo lo stesso. Un abbraccio, Patrizia

  3. Nic

    Cara Patrizia, ho appena scoperto il tuo blog, che mi sembra molto ben fatto e che leggerò nei dettagli. L’ho scoperto tramite la locandina che annunciava la tua conferenza in biblioteca, alla quale purtroppo non potrò partecipare… peccato! Ti chiedo però se fai anche la guida, organizzando passeggiate nei boschi per il riconoscimento delle specie edibili (fiori ed erbe) nelle diverse stagioni: sarei molto interessato a partecipare.
    Complimenti e buona conferenza
    A presto
    Nic

    1. Patrizia Gaidano

      Caro Nic mi dispiace che tu non ci possa essere questa sera. Se tu leggi nel perchè del mio blog vedri che faccio la guida per il riconoscimento di erbe selvatiche e fiori eduli e loro uso in cucina. Se vuoi ti inserisco nel gruppo wozzapp che ho creato per diffondere i miei eventi. Oppure se non ti va di lasciare il numero puoi scrivermi la tua email. Preciso che organizzo passeggiata con merenda floreale per minimo 5 persone ed il costo è di 10 euro a persona, compresa la merenda floreale, che si terrà a Pavarolo nei sentieri della mia zona. Buona giornata, Patrizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *