Galium verum, caglio zolfino, pianta cagliante, profumata

Tutti i diritti sono riservati

Il caglio giallo è profumato

Il galium verum o caglio zolfino, dai fiori giallo dorato, la conobbi in un bellissimo prato assolato, gironzolando per la mia campagna. Era talmente bello e profumato che mi ci sdraiai di fianco per goderne appieno la fragranza e mi sentii sdraiata su un letto dorato. Sarà per questo che, la pianta, in inglese, si chiama lady’s bedstraw.

gallium verum

Habitat

La pianta del “caglio zolfino” scientificamente chiamato “gallium verum” è un’erbacea perenne rizomatosa, appartenente alla famiglia delle rubiaceae, amante proprio dei prati aridi, degli incolti, delle scarpate, dei pascoli assolati.
Il galium verum si sviluppa in tutta Italia ed in Europa fino ai 2000 metri di altezza.

caglio zolfino

I fiori, descrizione

I suoi piccoli fiori giallo oro a quattro petali hanno un diametro di circa 2-4 millimetri, fioriscono da maggio ad ottobre,disponendosi in pannocchia alla sommità dei rami e profumano quasi miele.

Spesso li si vedono in fioriture molto ricche, riunite in fitte infiorescenze apicali.

lady’s bedstraw

L’intera pianta: descrizione e propagazione

I fusti del caglio sono eretti o prostrati, gracili e glabri ed hanno una forma vagamente quadrangolare. La pianta può raggiungere gli 80 cm di altezza.
Le foglie lineari, quasi aghiformi, con una sola nervatura centrale,  sono glabre e lucide sulla pagina superiore ed opaco pubescenti sulla pagina inferiore. Esse si sviluppano in ciascun nodo dei fusti.
Le foglie grazie ai loro margini revoluti lasciano evaporare una minima quantità di acqua. Le foglie centrali sul nodo del fusto sono riunite in 8-12 verticilli.
I frutti sono acheni disposti a due a due, ovali, minuscoli, lisci e glabri, dapprima sono verdi e poi virano al nero.
La pianta si propaga prelevando germogli dal rizoma.

caglio zolfino

Il caglio e le imbottiture

Secondo alcune leggende cristiane pare che questa pianta fosse usata come imbottitura della culla di Gesù bambino, forse perché in passato la pianta secca veniva usata proprio per fare le imbottiture dei materassi.

lady’s bedstraw

Il profumo della pianta fresca e secca

I fusti con le loro foglie ed i fiori del caglio una volta secchi hanno un buonissimo profumo di fieno appena tagliato in virtù delquesto per il fatto che tanti tipi di gallium contengono sostanze chimiche che producono cumarina.
Da fresca invece la pianta ha un profumo dolciastro mieloso, molto gradevole per l’olfatto.

Il caglio, una pianta porta fortuna

Gli antichi Germani ponevano mazzetti di caglio nei letti delle puerpere in segno di buon auspicio per la salute della mamma e del bambino. Secondo altri detti popolari, anche mettere il caglio nelle scarpe era auspicio della buona riuscita del parto e serviva contro il malocchio.
Sembrava anche che il caglio tenesse lontane le pulci.

gallium verum

Il caglio in cucina

La pianta  del caglio verum è una specie officinale commestibile ed i teneri germogli si usano crudi in cucina per arricchire  insalate e formaggi.

I miei esperimenti in cucina per fare il formaggio con il caglio verum

Ho provato ad usare il caglio zolfino per fare dei formaggi con cagliatura vegetale.
Infatti il caglio zolfino, come il cardo, il succo del limone, ed altre piante ha la capacità di cagliare naturalmente il latte che coagula formando grumi che si andranno a scolare nelle apposite fustelle per fare freschi formaggi floreali.

La ricetta della ricotta fresca al caglio zolfino

Ingredienti: 3 litri di latte fresco intero, 3 rametti di caglio zolfino, 1 vasetto di yogurt intero.

Procedimento: Versare il latte in un contenitore ed aggiungere i rametti di caglio e far cagliare scoperto per 36 ore.
Al latte cagliato aggiungere un vasetto di yogurt e far bollire.
Filtrare con una tela garzata e servire fresca, con la raccomandazione di mangiarla in giornata.

 

caglio zolfino

Il potere cagliante della pianta

Sul potere cagliante della pianta, come mi suggerisce il medico greco Dioscoride, la parola “gallium” deriva dalla parola greca “gàla” che significa latte, proprio per la funzione cagliante della pianta.
Nell’antichità infatti si versava il latte direttamente in setacci intrecciati e realizzati con fusti di caglio zolfino.

Altri usi del caglio

Il caglio può essere usato per profumare la biancheria e nei potpourri.

lady’s bedstraw

Le  proprietà dei fiori del caglio verum

I fiori del caglio zolfino hanno proprietà sedative, rilassanti, antispasmodiche, antireumatiche, diuretiche.
Le sommità fiorite si raccolgono da maggio a settembre.

Il caglio è una pianta astringente, acida ed un po’amara per questo è diuretica ed è indicata nei problemi ai reni ed alla cistifellea.

Una buona tisana fatta con 250 ml di acqua e 5 grammi di caglio, lasciata infondere per 10 minuti, cura diarrea e spasmi, ma anche stati di ansia e nervosismo.
Un cataplasma fatto con il succo fresco di galium verum  applicato con una garza per 30 minuti cura ferite, piaghe e d ulcere, proprio per la presenza di cumarine che facilita la coagulazione del sangue.

caglio zolfino

Il caglio una pianta tintoria

In passato, in Scozia, nell’industria laniera del tweed le radici del caglio venivano usate per tingere di rosso i filati mentre i fiori davano una tintura gialla alla lana e servivano anche come colorante alimentare.

 

Bibliografia:

    • Herbs, Lesley Bremnes, Dorling Kindersley book, 1994
    • Field guide to the Wild flower of Britain, Reader’s digest, 2002
    • Riconoscere i fiori spontanei d’Italia e d’Europa, Margot e Roland Sphon,  Ricca Editore, 2013

Tutti i diritti sono riservati

Indicazioni e proprietà erboristiche delle piante e dei fiori sono riportate a titolo indicativo, con indicazione della bibliografia. Esse non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. Naturainmentecalliopea.it non garantisce sulla validità dei contenuti riportati in questo sito. La verifica individuale indipendente è sempre raccomandata.

  • Patrizia Gaidano @ Copyright

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *